Sotto Copertura FICTION TV del 2015 di RAI

  • Slides: 24
Download presentation

Sotto Copertura

Sotto Copertura

FICTION TV del 2015 di RAI 1 • Regia: Giulio Manfredonia • Attori protagonisti:

FICTION TV del 2015 di RAI 1 • Regia: Giulio Manfredonia • Attori protagonisti: Claudio Gioè Guido Caprino Iaia Forte • TITOLO: SOTTO COPERTURA

La fiction, di genere poliziesco, esalta il valore della POLIZIA • Il 17. 11.

La fiction, di genere poliziesco, esalta il valore della POLIZIA • Il 17. 11. 2010 • CATTURA • a Casal di Principe • Antonio IOVINE detto ’o ninno (per il viso da bambino) BOSS del clan dei Casalesi super-

 La foto è storica: scortato da due poliziotti (uno tiene il braccio alzato,

La foto è storica: scortato da due poliziotti (uno tiene il braccio alzato, le dita fanno il segno della vittoria) Sorride o’ Ninno … poi … si copre il viso per la vergogna

LA SOCIETA’ CIVILE SCENDE IN PIAZZA per festeggiare il successo delle FORZE DELL’ORDINE •

LA SOCIETA’ CIVILE SCENDE IN PIAZZA per festeggiare il successo delle FORZE DELL’ORDINE • Davanti alla QUESTURA di Napoli Brindisi e Cori intonati da • Studenti e cittadini partenopei (tra cui lo scrittore Maurizio De Giovanni; il pizzaiolo Gino Sorbillo; i titolari del bar «Poliziotti EROI del SUD»

IL BOSS IOVINE È stato catturato durante il pranzo in Via Cavour in casa

IL BOSS IOVINE È stato catturato durante il pranzo in Via Cavour in casa del muratore Marco Borrata che gli ha offerto PROTEZIONE L’ O M E R T A’ protegge la CAMORRA (tra cui lo s Alcuni abitanti non sono stati contenti dell’arresto: il boss garantiva sicurezza, lavoro e tranquillità Per le moltissime PERSONE PERBENE di CASALE DI PRINCIPE è stata, invece, una G I O I A e L I B E R A Z I O N E

Vittorio Pisani (al centro della foto) capo della Squadra mobile di Napoli con i

Vittorio Pisani (al centro della foto) capo della Squadra mobile di Napoli con i suoi poliziotti

Nella squadra è presente ANTONIO il poliziotto giovane che ha conosciuto DON PEPPE DIANA,

Nella squadra è presente ANTONIO il poliziotto giovane che ha conosciuto DON PEPPE DIANA, PRETE UCCISO DALLA CAMORRA a Casal

UNA COMPLESSA OPERAZIONE DI POLIZIA Anni di pedinamenti ed intercettazioni telefoniche; Altissima professionalità dei

UNA COMPLESSA OPERAZIONE DI POLIZIA Anni di pedinamenti ed intercettazioni telefoniche; Altissima professionalità dei poliziotti; Sacrifici tantissimi (modesto stipendio, lavoro senza limiti di orario, senza sabati e domeniche e a volte anche a loro spese per la benzina dell’auto di servizio).

L’ onestà ed il rigore di VITTORIO PISANI che non si rassegna alla supremazia

L’ onestà ed il rigore di VITTORIO PISANI che non si rassegna alla supremazia della corruzione e delinquenza … per ristabilire Giustizia e LEGALITA’ La forza semplice e disarmante del BENE contro quella dura e seduttiva del MALE

VITTORIO PISANI: il Funzionario ANTICAMORRA Il SEGUGIO della Polizia Italiana; Lo STRATEGA che, con

VITTORIO PISANI: il Funzionario ANTICAMORRA Il SEGUGIO della Polizia Italiana; Lo STRATEGA che, con i suoi uomini, è riuscito a decapitare clan e storici sodalizi criminali. Ha firmato operazioni eccellenti con catture di padrini e superlatitanti nella lotta contro i sistemi criminali. Anche Autore della cattura di Michele Zagaria____ Superlatitante del clan dei casalesi, arrestato in un bunker di Casapesenna il 7 dicembre del 2011

Le False accuse di Lo Russo, ex boss di Miano, oggi PENTITO Pisani, il

Le False accuse di Lo Russo, ex boss di Miano, oggi PENTITO Pisani, il Poliziotto buono Detto ‘o capitone è stato nel 2011 accusato I N G I U S T A M E N T E di abuso d’ufficio, rivelazione del segreto d’ufficio e favoreggiamento nei confronti del crimine organizzato. Alla notizia la produzione è stata interrotta. Le riprese hanno avuto inizio quando è stato assolto e scagionato. PISANI HA SUBITO: - IL DIVIETO DI DIMORA nella provincia di NAPOLI; - TRASFERIMENTO alla CENTRALE OPERATIVA DI ROMA - REPARTO IMMIGRAZIONE

VITTORIO PISANI NON HA MAI FAVORITO LA CAMORRA! SONO CADUTE TUTTE LE ACCUSE DEL

VITTORIO PISANI NON HA MAI FAVORITO LA CAMORRA! SONO CADUTE TUTTE LE ACCUSE DEL BOSS PENTITO LO RUSSO: una montatura = una CALUNNIA PER VENDETTA per i 54 ARRESTI agli uomini del clan Lo Russo effettuati da PISANI E’ stato nominato “DIRIGENTE SUPERIORE” dai vertici del Viminale, per “MERITO STRAORDINARIO”. Una qualifica tecnica che equivale a quella di QUESTORE. E’ stato riconosciuto FEDELE SERVITORE DELLO STATO.

ANTONIO IOVINE: un “divo” della latitanza, bello e strafottente; uno dei trenta latitanti più

ANTONIO IOVINE: un “divo” della latitanza, bello e strafottente; uno dei trenta latitanti più pericolosi d'Italia; preferiva gli AFFARI agli AGGUATI. Dopo l’ARRESTO ha CAMBIATO VITA. Si è PENTITO nel 2014. E’ riuscito a tessere i TRAFFICI del clan dei casalesi nel settore dei: • RIFIUTI • CEMENTO Da CRIMINALE a COLLABORATORE DI GIUSTIZIA. La sua FAMIGLIA vive SOTTO PROTEZIONE in una località protetta.

Il boss pentito Iovine al momento della cattura SI CONGRATULA con il SUPER-POLIZIOTTO PISANI,

Il boss pentito Iovine al momento della cattura SI CONGRATULA con il SUPER-POLIZIOTTO PISANI, e la sua squadra, per aver ragionato secondo la sua stessa mente…Ma di segno contrario: IL BENE IL MALE

Claudio Gioè interpreta Vittorio Pisani «I latitanti compiono atti criminosi, il mio dovere è

Claudio Gioè interpreta Vittorio Pisani «I latitanti compiono atti criminosi, il mio dovere è privarli della libertà ma non della dignità»

Molti DIALOGHI sono REALI Nella scena della cattura di IOVINE gli attori pronunciano Le

Molti DIALOGHI sono REALI Nella scena della cattura di IOVINE gli attori pronunciano Le STESSE FRASI dei PROTAGONISTI VERI della storia La mattina dell'arresto Vittorio PISANI chiede alla sua squadra di poliziotti di NON indossare i passamontagna … "perché ci dovete METTERE LA FACCIA… noi chiediamo alla gente di DENUNCIARE e poi ci nascondiamo? ".

CANZONE FINALE del FILM di O Z Z A I A C LU RAPPER

CANZONE FINALE del FILM di O Z Z A I A C LU RAPPER O L L E I R A C LU LA RAI ha lanciato la campagna per la LEGALITA’ con l'hashtag #metticilafaccia

 è dedicato a due agenti di polizia: Michele Del Giudice Gennaro Autuori uccisi

è dedicato a due agenti di polizia: Michele Del Giudice Gennaro Autuori uccisi a Napoli per mano della camorra il 27 aprile del 1993

In Gomorra (film e serie TV) non c'è speranza né riscatto; si spara e

In Gomorra (film e serie TV) non c'è speranza né riscatto; si spara e si muore come un destino ineluttabile SOTTO COPERTURA racconta il Male ma soprattutto il BENE. VINCE la tenacia degli

Un invito a superare la barriera dei luoghi comuni: CAMBIARE È POSSIBILE!!!

Un invito a superare la barriera dei luoghi comuni: CAMBIARE È POSSIBILE!!!

PER UN MONDO MIGLIORE ROMPI IL VELO DELL’OMERTA’ DENUNCIA LE INGIUSTIZIE

PER UN MONDO MIGLIORE ROMPI IL VELO DELL’OMERTA’ DENUNCIA LE INGIUSTIZIE

MARIANNA BINI

MARIANNA BINI