Magnesio Il magnesio simbolo chimico Mg un metallo

  • Slides: 8
Download presentation
Magnesio

Magnesio

Il magnesio (simbolo chimico Mg) è un metallo alcalino terroso. � È l’ottavo elemento

Il magnesio (simbolo chimico Mg) è un metallo alcalino terroso. � È l’ottavo elemento più abbondante in natura: il 2% della crosta terrestre ne è composta, è il 3% degli elementi disciolti nell’acqua di mare. � È il più leggero dei metalli strutturali: un quarto del peso dell’acciaio, un terzo più leggero dell’alluminio. � Possiede una bassissima densità: 1, 738 g/cm 3 a 293 K. � Possiede un elevata resistenza specifica. � È un metallo reattivo. � È usato solitamente in forma di lega. � In natura si trova sotto forma di ossidi, carbonati e silicati, spesso in combinazione con calcio. Numero atomico 12 Peso atomico 24. 312 Punto di fusione 651° Punto di ebollizione 1107 PT.

Storia Questo elemento è stato scoperto dal fisico scozzese Joseph Black (1728 -1799) nella

Storia Questo elemento è stato scoperto dal fisico scozzese Joseph Black (1728 -1799) nella metà del ‘ 700, scoperto assieme al calore latente durante esperimenti sul vapore assieme a James Watt. Ma solo nel 1808 è stato isolato dall’inglese Davy, e dal 1852 Bunsen riusciva a dimostrare che il metallo magnesio poteva essere isolato per elettrolisi di cloruro di magnesio anidro fuso, con magnesio al catodo e cloro all’anodo della cella. Le possibilità commerciali delle produzione col metodo elettrolitico sono state sfruttate dal 1909 dalla società tedesca Chemische Fabrik Griesheim Elektron. A partire dal 1920 il processo elettrolitico era stato elaborato in scala industriale e da quella data il metallo è diventato disponibile in quantità commerciali.

DISPONIBILITà Il magnesio viene ottenuto principalmente dall’elettrolisi di cloruro di magnesio fuso, presente in

DISPONIBILITà Il magnesio viene ottenuto principalmente dall’elettrolisi di cloruro di magnesio fuso, presente in salamoie e acqua di mare. Anche se il magnesio si trova in oltre 60 minerali, solo dolomite, magnesite, brucite, carnallite, e olivina sono di importanza commerciale.

Applicazione nell’industria I quattro principali usi del magnesio in campo industriale sono: � 1.

Applicazione nell’industria I quattro principali usi del magnesio in campo industriale sono: � 1. leghe con l’alluminio � 2. come metallo strutturale � 3. processaggio con ferro e acciaio � 4. uso elettrochimico e altri I composti di magnesio, soprattutto l'ossido di magnesio, sono usati principalmente come materiale refrattario nei rivestimenti delle fornaci per la produzione di ferro e acciaio, metalli non ferrosi, vetro e cemento. L'ossido di magnesio e altri composti sono usati anche in agricoltura e nell'industria chimica e delle costruzioni. L'utilizzo principale di questo elemento è come additivo nelle leghe con l'alluminio dato che ne incrementa le proprietà meccaniche, fabbricative e di saldatura. Queste leghe alluminio-magnesio sono utilizzate soprattutto nelle lattine per le bevande.

Il magnesio nel nostro corpo Il magnesio, come quantità, è il quarto tra i

Il magnesio nel nostro corpo Il magnesio, come quantità, è il quarto tra i minerali presenti nel nostro organismo ed è essenziale per la nostra buona salute. Circa il 50% del magnesio contenuto nel nostro corpo si trova nelle ossa, l’altra metà si trova in prevalenza nelle cellule che compongono i tessuti e gli organi; soltanto l’ 1% si trova nel sangue, ma il nostro organismo deve fare molti sforzi per mantenere costanti i livelli ematici di questo minerale. FUNZIONI CHE HANNO NEL NOSTRO ORGANISMO: Il magnesio è necessario per più di 300 reazioni biochimiche avvengono nel nostro organismo: � contribuisce a mantenere la normale funzionalità muscolare e nervosa, � regola il battito cardiaco, � mantiene sano il sistema immunitario � e rafforza il tessuto osseo. Il magnesio, inoltre, � contribuisce alla regolazione dei livelli di glucosio nel sangue, � normalizza la pressione sanguigna, � è coinvolto nel metabolismo dell’energia e nella sintesi delle proteine.

I ricercatori recentemente hanno indagato sul ruolo del magnesio nella prevenzione e nella cura

I ricercatori recentemente hanno indagato sul ruolo del magnesio nella prevenzione e nella cura di alcuni disturbi come l’ipertensione, le malattie cardiovascolari e il diabete. Il magnesio introdotto normalmente tramite gli alimenti viene assorbito nell’intestino tenue ed eliminato dai reni. � Il magnesio è contenuto in quantità maggiori nei legumi, nei cereali integrali e nella frutta secca, anche se più dell'80% del magnesio viene rimosso dai trattamenti di raffinazione dei cereali. Vegetali a foglie verdi e banane sono buone fonti, mentre altri frutti di uso comune, la carne, il pesce ed il latte, sono fonti di minore importanza. � Nel complesso, diete ricche in vegetali e cereali non raffinati hanno un contenuto di magnesio maggiore rispetto a quello di diete ricche di carni, prodotti lattierocaseari ed alimentari raffinati. � La dieta italiana standard ha un consumo di 254 mg di magnesio al giorno. La fonte principale è costituita dagli alimenti di origine vegetale: per il 30% da verdura e ortaggi, per il 29% da cereali e derivati, per il 15% dalla frutta. Uova, carne e pesce ne apportano il 14% e latte e derivati il 12%. � L'apporto di magnesio con l'acqua è molto variabile a seconda della natura dell'acqua, ed è stato poco quantificato. Sulla base di un consumo di un litro al giorno si può ipotizzare un introito da 1 a 50 mg.

Esperimento MATERIALE OCCORRENTE Pinze da crogiolo (o pinze lunghe) � REAGENTI Pezzo di nastro

Esperimento MATERIALE OCCORRENTE Pinze da crogiolo (o pinze lunghe) � REAGENTI Pezzo di nastro di magnesio (10 cm) � PROCEDIMENTO Prendere con le pinze il nastro di magnesio e scaldare l'estremità libera con un fiammifero o con un accendino. Dopo pochi istanti il nastro si incendierà ed inizierà una combustione luminosissima. E' raccomandabile che lo sperimentatore indossi occhiali da sole. � COSA ACCADE E PERCHE' La combustione è una reazione di ossidoriduzione che avviene a carico di una sostanza (nel nostro caso Mg) che viene ossidata dall' ossigeno (nel caso illustrato l'ossigeno atmosferico). La combustione del magnesio è così luminosa perchè Mg ad alta temperatura reagisce anche con l'azoto presente nell'aria formando dei nitruri. �