LA VULNERABILITA DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina

  • Slides: 22
Download presentation
LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli | Banca d’Italia SAPIENZA UNIVERSITÀ

LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli | Banca d’Italia SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 25 -26 NOVEMBRE 2016 CONVEGNO SCIENTIFICO LA SOCIETÀ ITALIANA E LE GRANDI CRISI ECONOMICHE 1929 -2016

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Indice • Definizione di vulnerabilità • Confronto internazionale • Due indicatori di vulnerabilità: Indice del «servizio del debito» e l’indice del «margine finanziario» • Modello di microsimulazione della vulnerabilità delle famiglie ai fini della stabilità finanziaria • Conclusioni 2

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Stabilità finanziaria e vulnerabilità delle famiglie Contesto di riferimento: Indebitamento Debito delle famiglie italiane (in percentuale del reddito disponibile) Fonte: Rapporto sulla stabilità finanziaria 2 - 2016 3

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Perché è importante studiare la vulnerabilità delle famiglie? • I rischi legati al settore delle famiglie (es. USA) • Ruolo delle Banche Centrali • In Italia la situazione finanziaria delle famiglie è solida: - basso indebitamento - bassi tassi di interesse - crescita del reddito disponibile 4

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Cosa si intende per vulnerabilità? Possibile difficoltà a far fronte al rimborso dei prestiti mento erificarsi vi tipio, idi al tassi di interesse, calo del reddito, etc. ) Esempio La maggior parte delle famiglie vulnerabili sono in grado di far fronte al pagamento del debito se le condizioni economiche non si modificano. Tuttavia se si verifica, ad esempio, un significativo aumento dei tassi di interesse (shock negativo), una quota di queste famiglie potrebbe passare da una condizione di vulnerabilità a una di insolvenza. 5

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Indicatori di vulnerabilità: confronto internazionale Fonte: Household Finance and Consumption Survey (2013) 6

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia 7

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia 8

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Andamento nel tempo della vulnerabilità Quota di famiglie vulnerabili (% sul totale delle famiglie) Quota di debito detenuto (% sul totale del debito delle famiglie) Fonte: Elaborazioni su dati dell’Indagine sulle famiglie italiane (2008 -2014) 9

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Principali forze che guidano la vulnerabilità (tassi di crescita e valori percentuali) 10

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Caratteristiche delle famiglie vulnerabili Fonte: Elaborazioni su dati dell’Indagine delle famiglie italiane (2008 -2014) 11

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia 12

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Vantaggi e svantaggi dei due indicatori • • FM: a) Maggiormente correlato con i ritardi nei dati microeconomici. b) Maggiore discrezionalità nel calcolo di alcune delle sue componenti (numero dei mesi in cui le attività liquide sono sufficienti a compensare carenze nel reddito varia da un minimo di zero per Spagna e Cipro a 26 per Austria, vedi Ampudia et al. 2016). Ciò ne limita l’utilizzo nei confronti internazionali. DSI: a) Meno correlato con ritardi nei dati microeconomici. b) Molto semplice da calcolare. c) Andamento più simile a quello del tasso di deterioramento nell’anno successivo per gli anni 2008 -14. d) Le famiglie classificate come vulnerabili secondo questo indicatore detengono un ammontare di debito più elevato, un aspetto cruciale nell’analisi della stabilità finanziaria. 13

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Previsione dell’indicatore basato sul servizio del debito ai fini dell’analisi della stabilità finanziaria È importante non solo studiare l’andamento della vulnerabilità nel passato, ma anche prevederlo per gli anni futuri. La vulnerabilità viene proiettata utilizzando il modello di microsimulazione della Banca d’Italia che si basa su dati microeconomici e macroeconomici (Michelangeli and Pietrunti, 2014). 14

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Vantaggi e svantaggi dei dati micro • L’utilizzo di dati microeconomici consente di individuare i gruppi di famiglie maggiormente esposti a shock macroeconomici e finanziari. Famiglie vulnerabili in rapporto al totale delle indebitate per classi di età (valori percentuali) • Dati a bassa frequenza (Indagine sui bilanci delle famiglie condotto ogni 2 anni) e disponibili con uno o 2 anni di ritardo 15

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Vantaggi e svantaggi dei dati macro • Dati disponibili con maggiore tempestività e frequenza • Dati aggregati, non consentono di individuare i gruppi di famiglie maggiormente a rischio 16

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Modelli di simulazione della vulnerabilità 2014 Dati micro disponibili fino al 2014 2016 2017 Oggi Previsione per 2015 - 2016 - 2017 • Il modello di microsimulazione consente di aggiornare le informazioni microeconomiche sulla vulnerabilità delle famiglie indebitate, attraverso le informazioni macroeconomiche. • Si mantengono i benefici dell’eterogeneità (dati micro) e della tempestività (dati macro) => ciò consente di individuare in quali gruppi possono insorgere difficoltà di rimborso in tempo per poter proporre soluzioni correttive 17

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Modelli di simulazione della vulnerabilità Una famiglia è vulnerabile se rata/reddito>30% e reddito

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Applicazione (Michelangeli and Pietrunti, 2014) a) Percentuale di famiglie vulnerabili b) Quota di debito delle famiglie vulnerabili 19

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Rapporto sulla stabilità finanziaria 2– Novembre 2016 • Le proiezioni del modello di microsimulazione della Banca d’Italia, coerenti con gli scenari macroeconomici più recenti, indicano che nel 2017 la quota di famiglie vulnerabili e l’incidenza dei loro debiti sul totale rimarrebbero sostanzialmente stabili nel confronto con i valori stimati per il 2016, intorno al 2 e al 14 per cento rispettivamente. • In uno scenario controfattuale avverso, caratterizzato nel 2017 da un calo del reddito nominale del 3, 0 per cento e da un aumento dell’euribor di un punto percentuale, la quota di famiglie vulnerabili rimarrebbe su livelli contenuti. 20

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Conclusioni • E’ importante studiare la vulnerabilità delle famiglie italiane ai fini della stabilità finanziaria: per questo motivo, abbiamo costruito strumenti per sorvegliare l'evoluzione del debito delle famiglie con regolarità. • La quota di famiglie vulnerabili in Italia è limitata: la crescita del reddito disponibile e i bassi tassi di interesse contribuiscono alla sostenibilità del debito • Il miglioramento della qualità del credito dovrebbe proseguire in un contesto economico in linea con le recenti previsioni macroeconomiche. Anche in presenza di shock economici o finanziari negativi, la quota di famiglie vulnerabili rimarrebbe su livelli contenuti. 21

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE

25 -26 NOVEMBRE 2016 | SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA LA VULNERABILITA’ DELLE FAMIGLIE INDEBITATE IN ITALIA Valentina Michelangeli – Banca d’Italia Riferimenti bibliografici • • Ampudia, M. , H. van Vlokhoven, and D. Żochowski (2016). Financial Fragility of Euro Area Households, Working paper. Banca d’Italia (2016), Rapporto sulla stabilità finanziaria 2, novembre. Magri, S. , and R. Pico (2012). L’indebitamento delle famiglie italiane dopo la crisi del 2008. Banca d’Italia, Questioni di economia e finanza n. 134. Magri, S. , and R. Pico (2014). Il mercato del credito alle famiglie dopo cinque anni di crisi: evidenze dall'indagine sui loro bilanci. Banca d’Italia, Questioni di economia e finanza no. 241. Mian, A. Sufi and E. Verner (2016). Household Debt and Business Cycles Worldwide. Working paper. Michelangeli, V. , and M. Pietrunti (2014). A microsimulation model to evaluate Italian households’ financial vulnerability. International Journal of Microsimulation, vol. 7(3), pages 53 -79. Michelangeli, V. , and C. Rampazzi (2016). Indicators of financial vulnerability: a household level study , Banca d’Italia, Questioni di economia e finanza, di prossima pubblicazione. Vacca, V. , D. Coin, A. M. Conti, L. Leva, D. Liberati, E. Manzoli, D. Marangoni, S. Mocetti, G. Saporito and L. Sironi (2013). L’indebitamento e la vulnerabilità finanziaria delle famiglie nelle regioni italiane, Banca d’Italia, Questioni di economia e finanza no. 163. 22