I P I H G O O I

  • Slides: 17
Download presentation
Ù I P I H G ! O O I U I L LAZ

Ù I P I H G ! O O I U I L LAZ & L… I T E N E TI D M N U A N T O R I M PO IM

ROMA: IL COLOSSEO Il Colosseo è il più grande anfiteatro del mondo, situato nel

ROMA: IL COLOSSEO Il Colosseo è il più grande anfiteatro del mondo, situato nel centro della città di Roma. E’ in grado di contenere un numero di spettatori intorno ai 50. 000, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento dell'antica Roma che sia giunto fino a noi, conosciuto in tutto il mondo come simbolo della città di Roma e uno dei simboli d'Italia.

FOTO DEL COLOSSEO

FOTO DEL COLOSSEO

STORIA La costruzione iniziò nel 72 d. C. sotto l'imperatore Vespasiano, della dinastia Flavia.

STORIA La costruzione iniziò nel 72 d. C. sotto l'imperatore Vespasiano, della dinastia Flavia. I lavori furono finanziati, come altre opere pubbliche del periodo, grazie alle tasse provinciali e al bottino del saccheggio del tempio di Gerusalemme. Nel 1813 fu rinvenuto un blocco di marmo reimpiegato in epoca tarda, che recava ancora i fori delle lettere di bronzo dell'iscrizione dedicatoria e, in origine posta sopra un ingresso.

L'arena ovale presentava una pavimentazione parte in muratura e parte in tavolato di legno,

L'arena ovale presentava una pavimentazione parte in muratura e parte in tavolato di legno, e veniva ricoperta da sabbia, costantemente pulita, per assorbire il sangue delle uccisioni. Sotto l'arena erano stati realizzati ambienti di servizio , articolati in un ampio passaggio centrale. Qui si trovavano i montacarichi che permettevano di far salire nell'arena i macchinari o gli animali impiegati nei giochi.

ROMA: LA GALLERIA BORGHESE La galleria Borghese si trova in piazzale Scipione Borghese 5,

ROMA: LA GALLERIA BORGHESE La galleria Borghese si trova in piazzale Scipione Borghese 5, all'interno della villa Borghese Pinciana a Roma in Italia. Nella galleria si trovano le più belle opere di : Caravaggio, Gian Lorenzo Bernini, Tiziano, Raffaello, Antonio Canova, Pinturicchio ecc. ….

I PROGETTI DAL 2006 Dal 2006, la galleria Borghese ha dato avvio ad un

I PROGETTI DAL 2006 Dal 2006, la galleria Borghese ha dato avvio ad un grande progetto denominato "Dieci Grandi Mostre". All'interno del Museo, infatti, sono conservate opere somme dei maggiori artisti del Cinquecento e Seicento; per citarne solo alcune, la Deposizione di Raffaello, la Madonna dei Palafrenieri di Caravaggio, Amor Profano di Tiziano, Apollo e Dafne di Bernini, la Caccia di Diana di Domenichino. Gran parte di queste opere è inamovibile dalla propria sede. Sono infatti troppo delicate, troppo grandi o su supporto troppo fragile per spostarsi; è perciò impossibile il trasferimento a quelle mostre temporanee che in giro per il mondo vogliono approfondire l'attività pittorica di questi artisti. .

OPERE D’ARTE PREDENTI NELLA GALLERIA Gian Lorenzo Bernini, La Verità svelata dal tempo Raffaello,

OPERE D’ARTE PREDENTI NELLA GALLERIA Gian Lorenzo Bernini, La Verità svelata dal tempo Raffaello, Deposizione Baglioni

ROMA NORD: LAGO DI BRACCIANO Il lago di Bracciano, originariamente chiamato anche lago Sabatino

ROMA NORD: LAGO DI BRACCIANO Il lago di Bracciano, originariamente chiamato anche lago Sabatino (latino: Lacus Sabatinus), è un lago di origine vulcanica situato nel nord della città metropolitana di Roma, circondato a nord dai Monti Sabatini. La superficie di 56, 5 km² ne fa l'ottavo lago italiano per estensione (il terzo del Centro Italia dopo il lago Trasimeno e quello di Bolsena). La sua profondità massima, oggi scesa a 160 m a sua volta, lo rende il sesto lago italiano per profondità (il secondo del centro Italia dopo il lago Albano). Il lago non presenta isole e ha un piccolo emissario, il fiume Arrone, che origina sulla costa sudorientale e si getta nel mar Tirreno.

FOTO DEL LAGO DI BRACCIANO

FOTO DEL LAGO DI BRACCIANO

LATINA: PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO Il Parco nazionale del Circeo, istituito nel 1934 è

LATINA: PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO Il Parco nazionale del Circeo, istituito nel 1934 è una delle più antiche aree naturali protette d'Italia. Ubicato lungo la costa tirrenica del Lazio storico, si estende lungo il tratto di litorale compreso tra Anzio e Terracina, coprendo una superficie di 5. 616 ha e prendendo il nome dall'omonimo promontorio.

Si tratta dei quattro laghi costieri di Paola, Caprolace, Monaci e Fogliano, piccoli bacini

Si tratta dei quattro laghi costieri di Paola, Caprolace, Monaci e Fogliano, piccoli bacini d'acqua salmastra e ideale rifugio per molte specie di uccelli acquatici. I laghi sono in realtà degli stagni costieri, con acque poco profonde (in media circa due metri) che comunicano con il mare attraverso una serie di canali che assicurano il ricambio idrico. La cima montuosa del Monte Circeo che tocca i 541 m ha dato il nome all'intero Parco Nazionale. Geologicamente parlando, si tratta di un massiccio calcareo-dolomitico del Mesozoico. Secondo la leggenda, sul Circeo viveva la maga Circe che, dopo aver tentato di trasformare Ulisse e i suoi compagni in porci, come narrato nell'Odissea, li accolse per un anno e diede loro preziose informazioni. Il Parco tutela un ricchissimo insieme di ecosistemi.

Vi sono cinque habitat fondamentali che si riportano qui di seguito: • La Duna

Vi sono cinque habitat fondamentali che si riportano qui di seguito: • La Duna Litoranea • La Foresta • Le zone umide • L'isola di Zannone • Le Riserve naturali

FROSINONE: IL CASTELLO DI FUMONE La storia del castello di Fumone ha origini oscure

FROSINONE: IL CASTELLO DI FUMONE La storia del castello di Fumone ha origini oscure e antichissime. Sin dagli albori Fumone fu importante vedetta e luogo di comunicazione. L’altura di 800 mt ove è collocato Fumone si trova in una posizione di straordinaria importanza strategica, una posizione geografica a dominio sull’intera valle del Sacco e della strada maestra che collegava Roma e Napoli: la via Latina. Il nome di Fumone nasce dall’antica funzione di comunicazione effettuata con segnali di fumo, segnali che annunciavano le invasioni di nemici provenienti da sud e diretti a Roma.

CURIOSITÀ !!? • Fumone, è segnalato come luogo di rifugio del Re Tarquinio il

CURIOSITÀ !!? • Fumone, è segnalato come luogo di rifugio del Re Tarquinio il Superbo scacciato da Roma e in cerca di alleanze. • Dopo aver parcheggiato la macchina e superato Porta Romana, un tempo fornita di ponte levatoio, il borgo di Fumone si snoda attraverso un labirinto di vicoli e violetti medioevali tutti pavimentati in pietra e cotto, ovunque intorno case torri , case fortezza, antichi magazzini, orti, stalle frantoi, cantine, e tutti i servizi necessari alla sopravvivenza di una guardia armata. • Nel settembre del 1966 il santuario venne visitato dal santo padre Paolo VI. Il papa vi volle rimanere alcuni minuti da solo in preghiera nella piccola prigione, e prima di andar via vi depose di propria mano una croce votiva (ancora li), opera del suo scultore personale Enrico Manfrini. . .

FOTO DEL CASTELLO DI FUMONE

FOTO DEL CASTELLO DI FUMONE

LINK DEL LAZIO https: //www. youtube. com/watch? v=f 1 PLd. SWHl 5 M https:

LINK DEL LAZIO https: //www. youtube. com/watch? v=f 1 PLd. SWHl 5 M https: //it. wikipedia. org/wiki/Lazio