Formazione divulgazione e eventi scientifici 2016 spunti per

  • Slides: 9
Download presentation
Formazione, divulgazione e eventi scientifici 2016 …spunti per la discussione con il contributo di

Formazione, divulgazione e eventi scientifici 2016 …spunti per la discussione con il contributo di S. Bollanti, M. Cappelli, F. Cordella, P. Di Lazzaro, L. Gabellieri, G. P. Gallerano, E. Giovenale, D. Murra … e molti altri Divisione Fisica della Fusione ENEA-Frascati Workshop FUSPHY – ENEA-Frascati, 25 - 26 Novembre 2015

Esigenze di formazione interna Rispondere adeguatamente alle esigenze di formazione tecnica interna: ü Organizzazione

Esigenze di formazione interna Rispondere adeguatamente alle esigenze di formazione tecnica interna: ü Organizzazione di corsi di formazione in conformità con il SQG ü primariamente dedicati all’operazione e/o la manutenzione di specifici impianti ü o più specificamente dedicati all’utilizzo di nuova strumentazione e tecniche di misura ü La formazione interna richiede un notevole impegno da parte dei rcercatori docenti ü Occorre fissare criteri/linee guida sul livello dei corsi (requisiti di partecipazione) e sulla durata dei corsi (n. ore) ü Va preparato adeguato materiale didattico ü Vanno allestite esperienze di laboratorio Un corso che personamente vorrei proporre (ev. dando una mano come docente): Tecniche quasi-ottiche di misura della frequenza e della larghezza di banda di sorgenti a onde millimetriche

Esigenze di Formazione esterna Rispondere alle esigenze di formazione esterna attraverso: ü Partecipazione a

Esigenze di Formazione esterna Rispondere alle esigenze di formazione esterna attraverso: ü Partecipazione a seminari tecnologici ü spesso gratuiti e in sedi facilmente raggiungibili ü Partecipazione a corsi specifici di durata > 1 g ü con attestato (per la valutazione dei titoli) “E’ In corso di approvazione, su DANTE, un documento per la registrazione dei corsi interni, quelli esterni sono già documentati” G. Apruzzese

Divulgazione scientifica Nella divisione è attivo un folto gruppo di ricercatori e di tecnici

Divulgazione scientifica Nella divisione è attivo un folto gruppo di ricercatori e di tecnici impegnati nella divulgazione scientifica. Tale attività si concretizza in una serie di iniziative: ü Partecipazione alla notte dei ricercatori (fine settembre di ogni anno) ü Visite delle scuole presso il centro ENEA di Frascati ü Seminari dei ricercatori nelle scuole del territorio ü Interviste/seminari tecnico-divulgativi su richiesta di REL ü Pubblicazioni didattiche e divulgative

Attività di divulgazione scientifica Nell’ambito della nuova organizzazione, visto il consistente numero di ricercatori

Attività di divulgazione scientifica Nell’ambito della nuova organizzazione, visto il consistente numero di ricercatori che svolgono questa attività, si chiede la possibilità di formalizzarla. Si suggerisce la creazione di un Gruppo di Lavoro con una serie di obiettivi e con la possibilità di disporre di un budget, che potrebbe anche essere reperito (ad esempio) tramite un’offerta formativa svolta dal personale del gruppo, magari tramite le attività di formazione obbligatoria previste dalla “buona scuola”, e di spazi dedicati, oppure dai Fondi Europei per la Divulgazione

L’offerta divulgativa Nelle attività di divulgazione sono coinvolti circa 50 dipendenti, con ruoli e

L’offerta divulgativa Nelle attività di divulgazione sono coinvolti circa 50 dipendenti, con ruoli e mansioni differenti. Al momento attuale l’offerta divulgativa comprende: Percorso didattico sulla luce Percorso didattico sull’elettromagnetismo Percorso didattico sulla superconduttività Visite guidate agli impianti FTU e ABC Mostra sull’archeologia informatica Seminario «La luce e il laser» Seminario «Gli acceleratori di particelle» Seminario «Imbrigliare l’energia delle stelle» Seminari tecnici su argomenti specifici (su richiesta) Si prevede per il futuro la possibilità di espandere l’offerta formativa con modalità da definirsi collegialmente

Possibilità di partecipazione al circuito ENSTTI L’offerta di ENSTTI comprende la realizzazione di brevi

Possibilità di partecipazione al circuito ENSTTI L’offerta di ENSTTI comprende la realizzazione di brevi corsi di training e sessioni di tutoraggio per figure professionali junior o senior. Esempio recente: Possibilità di inserire un modulo che sfrutti le potenzialità di ENEA-Frascati per offrire training/tutoring dedicati I principali stakeholder sono la Nuclear Regulatory Authority dei paesi partner insieme alle loro organizzazioni di supporto tecnico e l’Unione Europea rappresentata da Europe. Aid (Dev. Co)

Rete dei referenti per la progettualità internazionale Il referente per la progettualità internazionale è

Rete dei referenti per la progettualità internazionale Il referente per la progettualità internazionale è il punto di contatto tra COM-UEIN (Servizio Unione Europea e Organismi internazionali) e la struttura di appartenenza: Ø Trasmette da UEIN all’Unità che rappresenta le informazioni sulle opportunità europee, come chance progettuali (fondi, partenariati), iniziative UE, partecipazione a gruppi di lavoro UE, recruitment valutatori/END, QUINDI: I A L P M E T E • analizza e filtra le informazioni trasmesse da UEIN da trasferire alla propria struttura, N N O O I C S U F verificandone la congruità struttura stessa ONcon le strategie. Udella N A L L S • verifica la disponibilità di expertise interne a fronte di richieste di partecipazione a I M M A comitati, Gd. L, tavoli UE/internazionali R G O R P Ø Comunica per l’Unità a UEIN le esigenze di intermediazione verso la UE, QUINDI: • • • trasmette input a UEIN su temi di ricerca di interesse, per informazioni supplementari e/o azioni di lobbying mirate richiede appoggio per ricerca partnership fornisce supporto nella trasmissione e nel monitoraggio delle proposte progettuali presentate su bandi UE su esigenze specifiche richiede incontri con la Commissione redige, per e con la propria struttura, documenti consultivi richiesti da UEIN/EC Ø Si tiene aggiornato sui temi oggetto dell’incarico

Eventi scientifici 2016 in programma con il contributo FUSPHY ü ICFDT 4, 30 Marzo

Eventi scientifici 2016 in programma con il contributo FUSPHY ü ICFDT 4, 30 Marzo -1 Aprile 2016 www. fusione. enea. it/icfdt ü Workshop CAMP-PSI - primavera 2016 ü Workshop CARM – Maggio 2016 ü THz-ARTE summer (or winter) school?