criticismo kantiano idealismo io penso SOGGETTO Io creatore

  • Slides: 9
Download presentation
criticismo kantiano idealismo io penso [SOGGETTO] Io creatore ed infinito [SOGGETTO-OGGETTO] cosa in sé

criticismo kantiano idealismo io penso [SOGGETTO] Io creatore ed infinito [SOGGETTO-OGGETTO] cosa in sé [OGGETTO] piano gnoseologico piano metafisico Spirito = IO = Assoluto = Infinito L’Oggetto (Natura) è un momento dialettico necessario del Soggetto (Spirito): la chiave di spiegazione di ciò che esiste va cercata nell’uomo stesso, nello Spirito Realtà umana come attività, come libertà creatrice Concezione dialettica del Soggetto: il Soggetto si costituisce tramite l’oggetto, la libertà si realizza attraverso l’ostacolo, l’io si sviluppa attraverso il non-io

“Il pensiero è soltanto un sogno del sentimento” (Novalis) “Quando in cotesto sentire ti

“Il pensiero è soltanto un sogno del sentimento” (Novalis) “Quando in cotesto sentire ti senti veramente felice, chiamalo pure allora come vuoi: chiamalo felicità, cuore, amore, Dio. Per questo io non ho nome alcuno. Sentimento è tutto! La parola è soltanto suono e fumo” (Goethe) “Un Dio è l’uomo quando sogna, un mendicante quando pensa” (Holderlin) rifiuto della ragione empiristicoscientifica

i romantici rifuggono dai contorni definiti e si sottraggono alle leggi dell’ordine e della

i romantici rifuggono dai contorni definiti e si sottraggono alle leggi dell’ordine e della misura: brama di trascendere le barriere del finito, di andare oltre lo spazio, il tempo, il dolore, la morte rifiuto del principio del limite

“Desiderio di avere l’impossibile, di conoscere il non conoscibile, di sentire il soprasensibile” (Lupi)

“Desiderio di avere l’impossibile, di conoscere il non conoscibile, di sentire il soprasensibile” (Lupi) uomo come desiderio e mancanza, desiderio frustrato verso qualcosa che sempre sfugge vita come desiderio, aspirazione

uomo inteso come attività infinita ed inesauribile che si autocrea liberamente superando di continuo

uomo inteso come attività infinita ed inesauribile che si autocrea liberamente superando di continuo i propri ostacoli uomo inteso come soggetto in funzione di cui esiste e trova un senso l’oggetto (la natura) Io = Dio uomo come Spirito

l’amore è globalità: ricerca di una sintesi tra anima e corpo, spirito e istinto,

l’amore è globalità: ricerca di una sintesi tra anima e corpo, spirito e istinto, sentimento e sensualità l’amore è ricerca dell’unità assoluta degli amanti, completa fusione delle anime e dei corpi (ciò che è due possa diventare uno) l’amore pur rivolgendosi a cose finite, manifesta l’Assoluto (nell’amore l’Assoluto è, almeno in parte, già trovato e posseduto) amore come desiderio di fusione totale

il soggetto della storia non è l’uomo, ma una potenza sovra-individuale, un soggetto provvidenziale

il soggetto della storia non è l’uomo, ma una potenza sovra-individuale, un soggetto provvidenziale assoluto conseguenze di questa visione sono il tradizionalismo e il giustificazionismo provvidenzialismo storico

rivalutazione del concetto di nazione (identità di razza, lingua, religione, costumi) contro quello di

rivalutazione del concetto di nazione (identità di razza, lingua, religione, costumi) contro quello di popolo inteso in termini di volontà e interessi comuni risultante di un contratto sociale esaltazione del nazionalismo giuridico contro il cosmopolitismo illuminista la nazione prima del popolo

la natura è una totalità organizzata nella quale le parti vivono in funzione del

la natura è una totalità organizzata nella quale le parti vivono in funzione del tutto (organicismo) la natura è una forza dinamica, vivente ed animata (vitalismo) la natura è una realtà strutturata secondo determinati scopi (finalismo) la natura è qualcosa di intrinsecamente spirituale (spiritualismo) la natura è organizzata secondo coppie di forze opposte (dialettica) organicismo naturalistico