ALIMENTAZIONE E DIETA MEDITERRANEA ALIMENTAZIONE E LA DIETA

  • Slides: 18
Download presentation
ALIMENTAZIONE E. . DIETA MEDITERRANEA

ALIMENTAZIONE E. . DIETA MEDITERRANEA

ALIMENTAZIONE E. . . . LA DIETA MEDITERRANEA 1)CHE COS’E’? 2)LA PIRAMIDE ALIMENTARE MEDITERRANEA

ALIMENTAZIONE E. . . . LA DIETA MEDITERRANEA 1)CHE COS’E’? 2)LA PIRAMIDE ALIMENTARE MEDITERRANEA 3)DIETA? CIOE’? 4)DOVE? 5)FUNZIONE DEI PRINCIPI NUTRITIVI 6)DISTRIBUZIONE DEI PRINCIPI NUTRITIVI NELL’ORGANISMO 7) TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI IN ENERGIA MEDIANTE IL METABOLISMO 8) INGREDIENTI DELLA DIETA MEDITERRANEA 9) CIBI ESCLUSI DALLA DIETA MEDITERRANEA 10) DECALOGO DELLA DIETA MEDITERRANEA

CHE COS’E’? Se la "semplicità" nella preparazione delle pietanze e la "fantasia" (tipica degli

CHE COS’E’? Se la "semplicità" nella preparazione delle pietanze e la "fantasia" (tipica degli Italiani ), hanno contribuito a rendere la gastronomia delle varie Regioni italiane un'arte famosa nel mondo, i piatti "poveri" del Cilento e l'arte di "arrangiarsi" in cucina (tipico delle donne di questa terra che, spesso, dovevano fare i conti con una economia che non garantiva nemmeno il minimo delle materie prime per il quotidiano sostentamento), hanno reso famosi nel mondo i prodotti del Cilento, grazie, soprattutto, alla osservazione che, negli anni '50, un celebre nutrizionista americano, Ancel Keys, aveva fatto sulla popolazione del una minore incidenza di alcune patologie, rispetto agli Stati Uniti. Lo studioso, tornato in America, intraprese una ricerca che durò 20 anni, i cui risultati furono pubblicati dal "Seven Countries Study". L'esame di 12. 000 soggetti tra i 40 ed i 60 anni, residenti in diversi paesi come il Giappone, gli USA, l'Olanda, la Jugoslavia, la Finlandia e l'Italia, confermò l'ipotesi di Keys che, quanto più l'alimentazione dei soggetti esaminati si allontanava dagli schemi mediterranei, maggiore era l'incidenza delle "malattie del benessere".

Il successo della dieta mediterranea si ebbe proprio negli Stati Uniti negli anni '70,

Il successo della dieta mediterranea si ebbe proprio negli Stati Uniti negli anni '70, quando gli scienziati USA diedero grande risalto alla prevenzione di alcune patologie (tipiche della società industriale che aveva fatto abuso di grassi, di carboidrati e di proteine) con l'alimentazione studiata da Keys nel Cilento. Il prof. Donato Lauria e collaboratori, hanno messo in evidenza che la dieta a base di cereali, verdure, frutta e pesce, provoca un abbassamento del colesterolo e previene le malattie cardio-vascolari, ed in particolare l'ateriosclerosi, l'ipertensione, l'infarto del miocardio e l'ictus emorragico. L'olio di oliva ed il pesce (alimenti principali della dieta delle popolazioni della zona costiera del Cilento), rappresentano, la migliore difesa delle arterie dagli insulti della malattia ateriosclerotica.

LA PIRAMIDE ALIMENTARE MEDITERRANEA n La piramide rappresenta la distribuzione in frequenza e quantità

LA PIRAMIDE ALIMENTARE MEDITERRANEA n La piramide rappresenta la distribuzione in frequenza e quantità di tutti gli alimenti nell’arco della giornata alla base, quelli che si possono utilizzare quotidianamente e al vertice quelli che è meglio limitare.

Dieta? Cioè? Il termine dieta indica l’insieme dei cibi e delle bevande che per

Dieta? Cioè? Il termine dieta indica l’insieme dei cibi e delle bevande che per qualità e quantità devono essere assunti giornalmente, in modo equilibrato(aerogramma) per soddisfare il fabbisogno energetico, plastico e regolatore dell’organismo. Il fabbisogno calorico che si ricava dai principi nutritivi, varia col sesso, l’età, il peso, l’altezza, il clima, lo stato di salute e l’attività svolta.

LATTE E DERIVATI Sono ricchi di proteine e di grassi. Forniscono molti Sali in

LATTE E DERIVATI Sono ricchi di proteine e di grassi. Forniscono molti Sali in particolare di calcio. CARNI, PESCI E UOVA Ricchi di proteine, sono i cibi più importanti per la costruzione dei tessuti dell’organismo. Contengono anche molti composti del ferro. LEGUMI SECCHI Hanno caratteri simili al II gruppo, ma sono meno costosi. GRASSI ANIMALI E VEGETALI Forniscono soprattutto carboidrati e sono la fonte principale di energia. Forniscono anche proteine e vitamine del tipo B. CEREALI E DERIVATI Sono alimenti altamente energetici. Sono indispensabili fonti di vitamine tra le quali la A e la K. ORTAGGI E FRUTTA Forniscono vitamine in abbondanza. Ricchi di Sali minerali contengono anche moderate quantità di proteine e glucidi. POMODORI, AGRUMI E FRAGOLE Hanno le stesse caratteristiche del VI gruppo, dal quale si differiscono soprattutto per l’abbondanza di vitamina C.

DISTRIBUZIONE DEI PRINCIPI NUTRITIVI NELL’ORGANISMO

DISTRIBUZIONE DEI PRINCIPI NUTRITIVI NELL’ORGANISMO

LA FUNZIONE DEI PRINCIPI NUTRITIVI PROTEINE sono i “mattoni” dell’organismo in quanto esso le

LA FUNZIONE DEI PRINCIPI NUTRITIVI PROTEINE sono i “mattoni” dell’organismo in quanto esso le utilizza per riparare le perdite e per costruire nuova materia vivente. CARBOIDRATI la loro funzione principale è quella di fornire energia prontamente utilizzabile. LIPIDI(O GRASSI) essi danno più energia dei glucidi, ma in maniera graduale e più lenta, perciò servono da riserva di energia. SALI MINERALI sono indispensabili per l’organismo e sono presenti in quantità sufficiente in tutti gli alimenti. VITAMINE sostanze regolatrici delle varie funzioni dell’organismo ed esso non è in grado di fabbricarle. La mancanza di vitamine nel corpo provoca malattie molto gravi. ACQUA l’acqua è indispensabile per ogni forma di vita e deve essere continuamente integrata nell’organismo

INGREDIENTI DELLA DIETA MEDITERRANEA Riso integrale carne di coniglio olio d’oliva o sesamo ricotta

INGREDIENTI DELLA DIETA MEDITERRANEA Riso integrale carne di coniglio olio d’oliva o sesamo ricotta e siero di latte grano mosto cotto Testina di vitello o capretto pesce azzurro erbe aromatiche miele grezzo cereali interi o trasformati Sciroppo di fichi formaggio ovino o caprino legumi frutta Agrumi fichi d’India nespole mele cotogne more sorbi noci uva giuggiole

CIBI ESCLUSI DALLA DIETA MEDITERRANEA 1)Tutti gli insaccati 2)zucchero bianco 3)formaggio grana 4)sale bianco

CIBI ESCLUSI DALLA DIETA MEDITERRANEA 1)Tutti gli insaccati 2)zucchero bianco 3)formaggio grana 4)sale bianco 5)latte e carne bovina 6)strutto 7)super alcolici 8)burro 9)maionese 10)margarina 11)panna 12)caffè

1)grande varietà di legumi e verdura anche crudi 2) cereali selezionati con cura, biologici

1)grande varietà di legumi e verdura anche crudi 2) cereali selezionati con cura, biologici 3)olio d’oliva prodotto come spremitura a freddo 4)spezie, spontanee o di coltivazione biologiche: basilico, capperi, rosmarino, aglio, peperoncino, cipolla rossa, porro, scalogno, menta 5)poco grasso animale 6)poco consumo di latte o carne, molto pesce azzurro e yogurt 7)pochissimo zucchero meglio se di canna mela (canna da zucchero coltivata in Calabria 1 secolo fa) 8)nessun prodotto modificato geneticamente 9)ricordarsi che si tratta di una filosofia alimentare dove ci va tanto tempo e tanta passione 10)consumare i pasti con atmosfera festosa, senza fretta, accompagnandolo con un bicchiere di vino a 14°

IL NOSTRO COMPITO E’ QUELLO DI FAR FUNZIONARE TUTTI GLI ORGANI……. …… DI FACILITARE

IL NOSTRO COMPITO E’ QUELLO DI FAR FUNZIONARE TUTTI GLI ORGANI……. …… DI FACILITARE LA CRESCITA ……. DI PRODURRE CALORE…. . DI SOSTITUIRE LE CELLULE INVECCHIATE ……. .